dolci di natale inglesi

Dolci di natale inglesi vs dolci di natale italiani… chi vincerà?

Calorie, calorie, calorie! Se dici Natale dici, con tutta probabilità, calorie… soprattutto in Italia! Pandori e panettoni spopolano sulle nostre tavole durante le festività natalizie ma anche il Regno...

Calorie, calorie, calorie! Se dici Natale dici, con tutta probabilità, calorie… soprattutto in Italia!
Pandori e panettoni spopolano sulle nostre tavole durante le festività natalizie ma anche il Regno Unito ha le sue tradizioni culinarie. E la sfida è tutt’altro che impari.
Ecco perché oggi vorrei fare un tour golosissimo nelle varie regioni italiane alla scoperta dei dolci natalizi più gustosi: certo, non è la lista definitiva e completa! Ogni regione ha tantissime specialità ma per ragioni di spazio ho selezionato solamente quelle più famose. Fatto questo mi sposterò sul versante dei dolci di Natale inglesi: chi vincerà la sfida delle prelibatezze natalizie? L’Italia o il Regno Unito? 

DOLCI DI NATALE ITALIANI

  • Pandoro (Veneto)

Assieme al panettone è il dolce natalizio italiano più famoso. La forma è stellata (di solito le punte sono 8 e gli ingredienti sono farina, uova, burro e lievito. É molto morbido e può essere riempito a piacere e spalmato con creme di ogni tipo: quindi è guerra aperta a chi ama il panettone!

  • Panettone (Lombardia)

Non può mancare nelle case degli italiani sotto Natale; la sua forma è cilindrica ed è farcito con uvetta, arancia e cedri canditi (ma negli anni ne sono spuntate una quantità impressionante di versioni). Chi ama il panettone di solito non gradisce il pandoro e viceversa: la guerra è davvero aperta! 

  • Tronchetto di Natale (Piemonte)

Un tripudio di uova, burro, mascarpone, crema di marroni, brandy, panna e cioccolato. Probabilmente la sua forma si ispira al ceppo che riscaldava il Natale delle famiglie piemontesi nei secoli scorsi.

  • Ricciarelli (Toscana)

Lo so, avevo promesso che non sarei stata di parte e che avrei scelto i dolci in base alla loro notorietà ma… confesso di avere una vera e propria passione per questi biscottini natalizi fatti di pasta di mandorla, zucchero a velo, vaniglia e cannella. 

  • Panpepato (Umbria)

Un dolce davvero incredibile: al primo assaggio ti accorgerai della sua gamma assai complessa di sapori! Si va dal dolce al salato, passando per l’amaro e, addirittura, per il piccante! Tutto questo in un pane farcito con frutta secca, cioccolato e pepe nero. 

  • Struffoli (Campania)

Ho sempre pensato che questo dolce fosse particolarmente simpatico; sarà forse per via delle tantissime palline? O per il fatto che si possono creare ghirlande e composizioni? In ogni caso questa “ciambella” è formata da tante palline di pasta fritta legate assieme dal miele. 

  • Cubaita (Sicilia)

Si tratta di un croccante di origine mediorientale che prende il posto sulle tavole di molti siciliani (specialmente ragusani) del torrone. Gli ingredienti principali sono: miele, sesamo, mandorle e arance.

Sì, lo so… sono stata imparziale e ho dimenticato una quantità impressionante di dolci gustosissimi e famosissimi. Spero che potrai perdonarmi! Tuttavia, adesso, lasciami introdurre l’avversario di tutte queste bontà nostrane: i dolci di Natale inglesi!
Chi vincerà la sfida?


DOLCI DI NATALE INGLESI

  • Christmas Plum Pudding

Quando l’occhio vuole la sua parte… entra in scena il budino natalizio! Infatti prima di servirlo si versa sul budino caldo un po’ di brandy e lo si infiamma: una presentazione spettacolare! Una volta spente le fiamme il budino viene tagliato a fette e servito con crema pasticciera.

  • Zuppa inglese

Un dolce un po’ più leggero rispetto al Christmas pudding e apprezzato soprattutto dai bambini. Un delizioso mix di crema pasticcera, marmellata o frutta fresca ricoperta di panna montata. Consigliatissime le decorazioni con scaglie di cioccolato o con tante palline di color argento. Insomma, una bellezza sia per gli occhi che per la bocca!

  • Mince pie

Secondo la tradizione popolare, questo è il dolce preferito da Babbo Natale! Hai mai provato le famose stelline di cioccolato? In realtà la ricetta originale prevede un ripieno di frutta secca e canditi, ma sinceramente io preferisco la versione più golosa 🙂 La preparazione è veramente facile e veloce ma attento a non confondere la Mince pie con la Mincemeat tart (più americana), gli inglesi la prenderebbero come un’offesa!

  • Yule log

A prima vista gli inglesi si sono ispirati al nostro Tronchetto di Natale piemontese per questo gustoso dessert. Come nel caso del dolce di Natale italiano, si tratta di una base spalmata di burro e cioccolato che viene arrotolata su se stessa così da prendere la forma di un tronco. Il rotolo viene poi ricoperto di cioccolato, messo in frigo (o in freezer) e decorato con scaglie di cioccolato fondente, foglie di zucchero o funghetti di marzapane!

  • Dundee cake

Uno dei più famosi dolci natalizi, perfetto per la colazione o come accompagnamento al momento del tè. In realtà l’origine di questa torta è scozzese; si dice infatti che sia stata ideata dai pasticceri di Mary Stuart, Regina di Scozia, la quale non gradiva le ciligie e quindi furono prontamente sostituite con altra frutta secca. È un dolce molto ricco, dal sapore simile al nostro panettone, che con il passare dei giorni diventa ancora più buono!

  • Apple Crumble

Uno dei dolci di Natale inglesi più “briciolosi” che ci sia! E anche il più “instagrammabile”: una base soffice di mele e yogurt bianco ricoperta da croccanti nocciole tritate e una spolverata di cannella. In 10 minuti la tua apple Crumble sarà pronta e, per i più salutisti, c’è anche la versione vegan o gluten free!

  • Gingerbread

Gli immancabili biscottini aromatizzati allo zenzero, i Gingerbread, in realtà, hanno origini nordeuropee ma nei paesi anglosassoni sono così apprezzati tanto da diventarne ormai una tradizione riproposta ogni Natale. Hai presente Zenzy, l’omino di pan di zenzero di Shrek? Questi dolcetti sono esattamente uguali e possono essere utilizzati anche per addobbare il tuo albero di Natale!

Chi vince per te la sfida tra i dolci italiani di Natale e quelli british?

Aspetto il tuo responso… per me vincono entrambi! Anzi, ti dirò di più: proprio pochi giorni fa ho sperimentato il Christmas Pudding ed è stato un successo! Se anche tu vuoi sorprendere amici e parenti con qualcosa di diverso dal solito, qui puoi leggere la ricetta. Troverai gli ingredienti e la preparazione sia nella versione italiana che in quella inglese. Il mio consiglio è di cimentarti magari guardando solo la parte in inglese, così puoi approfittarne per vedere come te la cavi. Se ti senti arrugginito o ti rendi conto di avere un livello basso rispetto alle tue aspettative, un corso di inglese ti aiuterà a migliorare sotto tutti i punti di vista!

Ti è piaciuto I'articolo?


ho letto l’informativa sulla privacy ed esprimo il consenso al trattamento dei miei dati personali per tutte le finalità ivi descritte. Leggi l’informativa sulla privacy

Alessia

Maniaca dell’ordine, sognatrice seriale; Alessia ama i gatti, il caffè senza zucchero e i film. La sua stagione preferita è l’autunno: foglie ingiallite, i primi freddi e la pioggia. Possibilmente tutti i giorni e, magari, abbondante. Grazie.

    Comments

    comments

    Categorie
    cult

    Articoli correlati

    seguici sui social media