poesie sull'estate in inglese

Le più belle poesie sull’estate in lingua inglese

Sei già tornato dalle vacanze? L’importante è che l’inglese ti abbia fatto compagnia al mare! Quindi, fra letture sotto l’ombrellone e castelli di sabbia, rilassati con le poesie sull’estate...

Sei già tornato dalle vacanze? L’importante è che l’inglese ti abbia fatto compagnia al mare! Quindi, fra letture sotto l’ombrellone e castelli di sabbia, rilassati con le poesie sull’estate in inglese! Ogni poesia fornisce alcuni spunti grammaticali interessanti e può aiutarti a imparare nuovi termini che arricchiranno il tuo vocabolario.

3 poesie sull’estate in inglese da leggere sotto l’ombrellone

A SUMMER MORNING – RACHEL FIELD

I saw dawn creep across the sky,
And all the gulls go flying by.
I saw the sea put on its dress
Of blue mid-summer loveliness,

And heard the trees begin to stir
Green arms of pine and juniper.
I heard the wind call out and say:
“Get up, my dear, it is today.”

In questa poesia, scritta da Rachel Field, è da notare il costrutto verbale go flying by: il verbo go è seguito dal gerundio (verbo + ing). Questa struttura è molto utilizzata quando ci si riferisce a un hobby o a un’attività ripetuta di frequente (il volo dei gabbiani, in questo caso).

Vediamo un esempio:

  1. Mary likes to go running for exercise.
  2. Mary ran away from the dog.

Nel primo esempio, si usa “go running” perché ci si riferisce a un hobby/attività ripetuta con frequenza da Mary.

Nel secondo esempio non si può utilizzare “go running” perché Mary non sta svolgendo nessun tipo di hobby o attività frequente, ma corre soltanto per scappare dal cane che la sta inseguendo. È un’azione isolata.

SONNET 18 – WILLIAM SHAKESPEARE

Shall I compare thee to a summer’s day?
Thou art more lovely and more temperate:
Rough winds do shake the darling buds of May,
And summer’s lease hath all too short a date:
Sometime too hot the eye of heaven shines,
And often is his gold complexion dimm’d;
And every fair from fair sometime declines,
By chance, or nature’s changing course, untrimm’d;
But thy eternal summer shall not fade
Nor lose possession of that fair thou ow’st;
Nor shall Death brag thou wander’st in his shade,
When in eternal lines to time thou grow’st;
So long as men can breathe or eyes can see,
So long lives this, and this gives life to thee.

Vocabulary

temperate: not overcome by passion.

the eye of heaven: the sun.

every fair from fair sometime declines: the beauty (fair) of everything beautiful (fair) will fade (declines).

nature’s changing course: the natural changes age brings.

that fair thou ow’st: that beauty you possess.

in eternal lines…growest: The poet is using a grafting metaphor in this line. Grafting is a technique used to join parts from two plants with cords so that they grow as one. Thus the beloved becomes immortal, grafted to time with the poet’s cords (his “eternal lines”).

TRANSLATION TO MODERN ENGLISH

Shall I compare you to a summer’s day?
You are more lovely and more moderate:
Harsh winds disturb the delicate buds of May,
and summer doesn’t last long enough.
Sometimes the sun is too hot, and its golden face is often dimmed by clouds.
All beautiful things eventually become less beautiful,
either by the experiences of life or by the passing of time.
But your eternal beauty won’t fade,
nor lose any of its quality.
And you will never die,
as you will live on in my enduring poetry.
As long as there are people still alive to read poems this sonnet will live, and you will live in it.

Questo è uno dei 154 sonetti scritti da William Shakespeare. È interessante vedere le differenze tra l’inglese arcaico della versione originale di Shakespeare e, invece, l’inglese moderno (ad esempio le parole “thee” o “thou” per indicare l’attuale “you”). Il sonetto è dedicato a un uomo, probabilmente un amico del quale lo scrittore si era invaghito, che viene paragonato a un giorno d’estate (“Shall I compare you to a summer’s day?”)

SUMMER – FRANK ASCH

When it’s hot
I take my shoes off
I take my shirt off
I take my pants off
I take my underwear off
I take my whole body off
and throw it in the river.

Frank Asch è uno scrittore statunitense per bambini e questa è una delle sue simpatiche poesie sull’estate in inglese. Nota il largo uso che viene fatto dell’espressione verbale “take” + something + “off”, che significa “togliersi”, abbinata al lessico dell’abbigliamento.

Ti sono piaciute queste poesie sull’estate in inglese?

Se sì, allora, ti consiglio di leggere anche alcune splendide poesie inglesi sull’amicizia: praticherai espressioni e modi di dire che si utilizzano anche quotidianamente, perché una lingua non si impara solo sui libri di grammatica e, purtroppo, neppure di poesia! 😉

Ti è piaciuto I'articolo?


ho letto l’informativa sulla privacy ed esprimo il consenso al trattamento dei miei dati personali per tutte le finalità ivi descritte. Leggi l’informativa sulla privacy

Comments

comments

Categorie
cult

Articoli correlati

seguici sui social media