cosa studiare per il livello B2 di inglese

Cosa studiare per prepararsi all’esame inglese B2

Il B2 è il quarto livello di inglese secondo il CEFR (Common European Framework of Reference for Languages) o, in italiano, QCER, Quadro Comune Europeo di Riferimento per la conoscenza...

Il B2 è il quarto livello di inglese secondo il CEFR (Common European Framework of Reference for Languages) o, in italiano, QCER, Quadro Comune Europeo di Riferimento per la conoscenza delle lingue. Tra tutte le certificazioni internazionali, quella relativa all’esame B2 è consigliata a coloro che hanno un livello intermedio o alto, il che significa avere una buona conoscenza dell’inglese e dimostrare sicurezza quando ci si trova a scrivere o parlare con persone madrelingua: chi ha il livello B2, infatti, è in grado di agire in modo indipendente in una varietà di ambienti e situazioni, accademici, professionali e non solo. Ma sai cosa studiare per il livello B2 di inglese? Scoprilo nell’articolo di oggi!

Il livello B2 di inglese: cosa studiare e come prepararti per superare l’esame con successo!

Se hai un livello B2, di certo puoi ambire a raggiungere obiettivi e traguardi di un certo tipo: per esempio l’ottenimento di un buon lavoro o l’ammissione a prestigiose università all’estero. In più sei in grado di esprimerti su una serie di argomenti diversi, con persone di altre culture… e questo è un valore aggiunto anche se stai cercando un impiego in Italia. Per esempio: se sei certificato B2, sei in grado di individuare i concetti principali di testi complessi, interagire con un certo grado di fluency e spontaneità e spiegare il tuo punto di vista su un argomento esplicitando quelli che, secondo te, sono i  vantaggi e gli svantaggi!

Perché sostenere un esame B2?

Hai già superato e raggiunto il livello di inglese B1, ma di certo ti occorrerà la certificazione B2 per accedere all’università dei tuoi sogni. In più sono molte le aziende che cercano candidati con un livello B2 nel cv; e ancora, se desideri studiare in un paese di lingua inglese, il B2 è il requisito minimo per accedere a molte università!

Se non sai quale esame sostenere, i più consigliati e accreditati sono sicuramente quelli di ESOL Cambridge, ma anche l’IELTS con punteggio di banda di 5-6,5.

Cosa studiare per il livello B2 di inglese: la grammatica e i consigli utili.

  • Future continuous
  • Future perfect
  • Future perfect continuous
  • Mixed conditionals
  • Modals of deduction and speculation
  • Narrative tenses
  • Passives
  • Past perfect
  • Past perfect continuous
  • Phrasal verbs
  • Relative clauses
  • Reported speech
  • Will and going to for prediction
  • Wish / if only
  • Would / used to
Per prepararsi in maniera ottimale e ottenere con successo una certificazione internazionale è importante conoscere in anticipo la struttura dell’esame. Ecco, quindi, cosa studiare per il livello B2 di inglese.

Come prepararsi prima e durante l’esame

 Reading 
  • Leggi il più possibile.
  • Scrivi tutte le parole che non conosci e realizza delle flashcards.
  • Impara a leggere velocemente.
 Listening 
  • Ascolta podcast.
  • Guarda serie televisive, video e film in inglese senza sottotitoli.
  • Leggi bene le domande prima di iniziare l’ascolto.
  • Fai attenzione ai distractors!
 Writing 
  • Contenuto – Hai svolto il compito che ti è stato chiesto di fare?
  • Raggiungimento comunicativo – Hai usato il tono giusto?
  • Organizzazione – Hai collegato i paragrafi in modo logico?
  • Lingua- Hai usato un’ampia gamma di vocaboli?
 Speaking 
  • Cerca di parlare senza esitazioni.
  • Utilizza una vasta gamma di strutture grammaticali complesse.
  • Impara un vocabolario ampio e variegato per parlare delle seguenti categorie: salute, ambiente, questioni sociali, lavoro, tecnologia, relazioni e denaro.

Ecco infine alcuni esercizi per l’esame B2:

www.examenglish.com/B2/B2_reading.htm

www.examenglish.com/B2/B2_listening.htm

www.examenglish.com/grammar/b2_grammar.html

www.examenglish.com/B2/b2_vocabulary.htm

 

Ti è piaciuto I'articolo?


ho letto l’informativa sulla privacy ed esprimo il consenso al trattamento dei miei dati personali per tutte le finalità ivi descritte. Leggi l’informativa sulla privacy

Tim

Se fossi un colore sarei il blu e se fossi un film sarei "Blow-up" di Antonioni. Già, perché studio fotografia e mi chiamo Tim; ho lavorato come cameriere a Miami e poi ho preso il primo aereo per Roma. I love Italy!

    Comments

    comments

    Categorie
    Tips & Tricks

    Articoli correlati

    seguici sui social media