Senza titolo

Smettere di lavorare a 30 anni: si può fare!

Andare in pensione a 30 anni non è un’utopia: può essere realtà! Quindi dimentica chi sostiene che gli under 30 di oggi andranno in pensione a 70 anni; se...

Andare in pensione a 30 anni non è un’utopia: può essere realtà! Quindi dimentica chi sostiene che gli under 30 di oggi andranno in pensione a 70 anni; se vuoi davvero iniziare a goderti la vita, un modo per farlo finché si è ancora giovani è possibile. E oggi vedremo qual è e come si realizza.

Smettere di lavorare a 30 anni: si può fare!

Scopri la Guida per viaggare gratis con l’Inglese

La prima cosa da chiarire è che, per andare in pensione a 30 anni (o giù di lì… va bene anche 40), si deve avere una volontà di ferro poiché le regole da seguire sono rigide. Non è infatti necessario avere lavori strapagati o posizioni da top manager, anche se questo aiuterebbe; con un impegno maggiore si può comunque raggiungere l’obiettivo. Per andare in pensione presto si deve riuscire a risparmiare una cifra sufficiente a ritirarci senza problemi: per farlo è necessario tirare la cinghia e rivedere nel proprio piccolo i principi che regolano la nostra società consumista. Ecco, allora, su cosa si può cominciare a risparmiare:

  • hobby, svaghi e intrattenimento= cinema, teatro, interessi e attività da fare nel tempo libero sono la prima cosa da eliminare, in favore di cose che si possono fare in casa o che comunque non comportano spese extra;
  • cibo e cene fuori= dimentica le cene con gli amici, i cibi da asporto e gli happy hour; tutte cose da eliminare. Anche la spesa al supermercato deve subire un drastico ridimensionamento in favore di cibi dall’altro potere saziante e dal prezzo basso; su questo punto non sono molto d’accordo poiché la salute passa anche da un’alimentazione sana (e non poco costosa) ma chi è andato in pensione a 30 anni è passato anche da questa forma di risparmio!
  • abbigliamento e accessori per la persona= lo shopping compulsivo sarà solo un lontano ricordo! Meglio investire a inizio percorso in capi di buona qualità che durino negli anni… molti anni.
  • spese per la casa= non ci saranno ristrutturazioni né migliorie. È pure probabile che ci si debba trasferire in appartamenti ben più piccoli di quelli ai quali si era abituati, per diminuire le spese legate a utenze e gestione varia.
  • spese per viaggi e trasporti= rispolvera la bicicletta, vendi la macchina e considera i mezzi pubblici un lusso. In questo modo risparmierai anche sulla palestra!

Smettere di lavorare a 30 anni: facciamo due calcoli!

Se si è in coppia e si hanno due buoni lavori con due buoni stipendi, si è in grado di calcolare quanto si potrebbe mettere da parte in un anno, una volta tolte le spese di base per vivere e mangiare e applicate le regole di risparmio di cui sopra. Moltiplicando la cifra rimasta per 10, o per 20 se hai uno stipendio basso, avrai l’idea di quale sia la cifra risparmiabile in 10 o 20 anni; infine applica alla cifra raggiunta la regola del 4%. Si tratta di un principio molto diffuso negli Stati Uniti che sostiene sia possibile ritirare annualmente il 4% del portafoglio senza rischiare di rimanere senza soldi!

Ma non è finita qui: se a tutte queste accortezze di risparmio unirai investimenti mirati (in titoli, azioni ma anche in immobili) e un piano di accumulo intelligente, riuscirai non solo a farti bastare i soldi risparmiati ma potresti addirittura ottenere una piccola rendita aggiuntiva.

Smettere di lavorare a 30 anni: il risparmio deve durare per sempre!

Ovviamente per potersi garantire un futuro all’insegna dell’autonomia e della libertà professionale ed economica, la frugalità e il risparmio sono due principi che non dovrai mai più abbandonare: andare in pensione a 30 anni ha un prezzo ma ripaga dei sacrifici fatti!

E poi?

Poi non hai che l’imbarazzo della scelta: potresti viaggiare in giro per il mondo, stare a casa oppure dedicarti alla cosa che ti piace da sempre e che hai dovuto accantonare per pagare i conti. Apri un’attività, scrivi, leggi, scala montagne, parti per fare volontariato in Africa: puoi fare tutto! L’autonomia economica è il trampolino verso un domani ricco e appagante: cosa stai aspettando?

Scopri la Guida per viaggare gratis con l’Inglese

 

Ti è piaciuto I'articolo?


ho letto l’informativa sulla privacy ed esprimo il consenso al trattamento dei miei dati personali per tutte le finalità ivi descritte. Leggi l’informativa sulla privacy

Salvatore

Salvatore studia ingegneria e sogna di trasferirsi in Australia. E' preciso e un po' permaloso. Ama cucinare per la sua ragazza, Anna e insieme sognano un futuro nella terra dei canguri.

    Comments

    comments

    Categorie
    freedomland

    Articoli correlati

    seguici sui social media