I migliori film per entrare nel British Mood

Alzi la mano chi non ha mai sognato di passeggiare per Notting Hill assieme ad Hugh Grant, cantare a squarciagola con Bridget Jones, sorseggiare un Martini assieme a Bond…...

Alzi la mano chi non ha mai sognato di passeggiare per Notting Hill assieme ad Hugh Grant, cantare a squarciagola con Bridget Jones, sorseggiare un Martini assieme a Bond… James Bond. I film hanno un potere unico, che poche altre cose hanno: riescono a trasportarci in spazi e tempi lontani con estrema facilità; ci fanno sognare, immedesimare e respirare atmosfere diverse e affascinanti.

Per questo oggi parleremo di quali sono i migliori film per entrare nel British Mood… prendi con te un cappello (e magari un ombrello) perché a Londra il tempo può non essere clemente e mettiti comodo!

Il consiglio è guardarli in lingua originale e con il sottotitolo: così, oltre che un piacere, sarà anche un ottimo esercizio linguistico; anche perché in molti di questi film recitano attori che sfoggiano perfetti accenti inglesi. In questo modo allenerai l’orecchio, migliorerai la pronuncia e imparerai tanti nuovi vocaboli… divertendoti! 

Scopri la Guida per viaggiare gratis con l’Inglese

* Quattro matrimoni e un funerale (Four Weddings and a Funeral)

Un film del 1994 con un cast incredibile e una trama dolce-amara che ti conquisterà. Hugh Grant è giovane e bello e, soprattutto, ha un accento British che ti conquisterà.

Da vedere perché: è un classico senza tempo!

* Notting Hill

Di nuovo Hugh Grant (e lo troveremo ancora, merito del suo accento!), stavolta alle prese con una commedia romantica delicata e divertente ambientata nell’elegante quartiere di Notting Hill. La storia è quella del timido libraio William e della sua storia d’amore con la superstar americana Anna Scott (interpretata da Julia Roberts).

Da vedere perché: si possono ascoltare entrambi gli accenti, British ed American. Ma c’è anche tanto love!

* L’amore non va in vacanza (The Holiday)

Due donne, due storie d’amore finite, due case: una in Inghilterra, l’altra a Los Angeles. Kate Winslet e Cameron Diaz si scambiano le abitazioni e, per un certo periodo e in un certo senso, anche le vite. Jack Black e Jude Law completano il cast e dipingono un’Inghilterra magica, innevata, calda… che ti farà venire voglia di partire!

Da vedere perché: il Surrey innevato è meraviglioso!!

* Trainspotting

Tratto dall’omonimo libro dello scrittore Irvine Welsh, questo film racconta la storia di un gruppo di amici strampalati e con grossi problemi di droga che vivono di espedienti ad Edimburgo, in Scozia. Se lo guardi in lingua originale, fai attenzione: lo scozzese non è molto semplice da seguire!

Da vedere perché: è un vero e proprio cult che si è guadagnato anche un seguito uscito quest’anno.

* Il Diario di Bridget Jones (Bridget Jones’s Diary

Non potevo non menzionare uno dei miei favourites: una commedia divertente che ha insegnato a tutte noi trentenni che l’amore, nonostante tutto, esiste… per tutte! Il film è uno specchio della vita di Bridget Jones, una goffa (e ridicola) ragazza divisa fra l’amore per il suo capo Hugh Grant e quello per Colin Firth.

Da vedere perché: è lotta aperta per conquistarsi il titolo di “Best British Accent”!

* L’erba di Grace (Saving Grace)

Tè, copridivani a fiori, cortesi signore inglesi di mezza età e poi la bellezza della Cornovaglia. Tutto sarebbe idilliaco se non fosse che la mite signora Grace, rimasta vedova e sommersa dai debiti del marito, inizia a coltivare e spacciare marijuana per tirare avanti.

Da vedere perché: si ride dall’inizio alla fine.

* 007, dalla Russia con amore (007, From Russia With Love)

Si tratta del secondo capitolo della saga di spionaggio dedicata all’agente segreto al servizio di Sua Maestà più figo che c’è. E ovviamente è interpretato da lui… l’unico, il primo, il vero volto di Bond, James Bond: il fascinoso Sean Connery.

Da vedere perché: non c’è bisogno di un perché per iniziare a guardare 007.

* Neverland – Un sogno per la vita (Finding Neverland)

Il film racconta un periodo particolare della vita dello scrittore James Matthew Barrie, autore di Peter Pan: in particolare narra l’incontro con la vedova Sylvia Llewelyn Davies e i suoi 4 figli. Un incontro che cambiò per sempre le loro vite e che inaugurò un viaggio incredibile verso Neverland, l’isola che non c’è!

Da vedere perché: è bello ricordarsi com’era quando eravamo bambini.

* Pomi d’ottone e manici di scopa (Bedknobs and Broomsticks)

Prima di Harry Potter c’era lei: la Signora in Giallo (in realtà Angela Lansbury) a cavallo di una scopa e munita di pomo di un letto volante. Film di animazione ma anche live action; Londra ma anche Dorsetshire: questi sono gli ingredienti di una storia che ha fatto sognare generazione di bambini e che ha raccontato una pagina di storia terribile in maniera lieve (siamo nel 1940, nel bel mezzo dei bombardamenti aerei sull’Inghilterra da parte dei tedeschi).

Da vedere perché: si torna bambini!

* Dracula di Bram Stoker (Bram Stoker’s Dracula)

La trasposizione cinematografica di Francis Ford Coppola del romanzo di Bram Stoker è qualcosa di indimenticabile. La storia la conosciamo tutti: nel 1897 il giovane avvocato Jonathan Harker si reca in Transilvania per incontrare il conte Dracula, inquietante personaggio che ha acquistato diverse proprietà a Londra. La storia è terribile ma delicata e fa riflettere sull’amore, sulla vita e soprattutto sulla morte.

Da vedere perché: il conte Vlad non fu solo un vampiro.

* L’amore davvero (Love Actually)

Come non amare questa commedia romantica? Un cast di attori incredibili, atmosfera natalizia, british mood… e l’amore (in tutte le sue forme) la fa da padrone!

Da vedere perché: tante storie, tanti personaggi con origini e storie diverse, tanti accenti diversi da praticare (e sì, c’è di nuovo Hugh Grant)!

* Mary Poppins

In attesa di Mary Poppins Returns (nelle sale a Natale 2018), non ci resta che lasciarci trasportare dalla nostalgia e tornare piccoli, quando cantavamo “Basta un poco di zucchero e la pillola va giù…”. La storia della bambinaia più amata di sempre è tenera e a tratti commovente ma ha anche insegnato qualcosa a generazioni di bambini che, a bocca spalancata, guardavano la cameretta che si riassettava da sola, la pianta che usciva dalla borsa magica o i pinguini ballerini.

Da vedere perché: la Londra raccontata è fumosa, sporca e piena di vita… proprio come ce la siamo sempre immaginata!

Scopri la Guida per viaggiare gratis con l’Inglese

 

Alessia

Maniaca dell’ordine, sognatrice seriale; Alessia ama i gatti, il caffè senza zucchero e i film. La sua stagione preferita è l’autunno: foglie ingiallite, i primi freddi e la pioggia. Possibilmente tutti i giorni e, magari, abbondante. Grazie.

    Comments

    comments

    Categorie
    zapping

    Articoli correlati

    seguici sui social media