Senza titolo 5

I migliori film per entrare nel British Mood

Alzi la mano chi non ha mai sognato di passeggiare per Notting Hill assieme ad Hugh Grant, cantare a squarciagola con Bridget Jones, sorseggiare un Martini assieme a Bond…...

Alzi la mano chi non ha mai sognato di passeggiare per Notting Hill assieme ad Hugh Grant, cantare a squarciagola con Bridget Jones, sorseggiare un Martini assieme a Bond… James Bond. I film hanno un potere unico, che poche altre cose hanno: riescono a trasportarci in spazi e tempi lontani con estrema facilità; ci fanno sognare, immedesimare e respirare atmosfere diverse e affascinanti.

Per questo oggi parleremo di quali sono i migliori film per entrare nel British Mood… prendi con te un cappello (e magari un ombrello) perché a Londra il tempo può non essere clemente e mettiti comodo!

Il consiglio è guardarli in lingua originale e con il sottotitolo: così, oltre che un piacere, sarà anche un ottimo esercizio linguistico; anche perché in molti di questi film recitano attori che sfoggiano perfetti accenti inglesi. In questo modo allenerai l’orecchio, migliorerai la pronuncia e imparerai tanti nuovi vocaboli… divertendoti! 

Scopri la Guida per viaggiare gratis con l’Inglese

* Quattro matrimoni e un funerale (Four Weddings and a Funeral)

Un film del 1994 con un cast incredibile e una trama dolce-amara che ti conquisterà. Hugh Grant è giovane e bello e, soprattutto, ha un accento British che ti conquisterà.

Da vedere perché: è un classico senza tempo!

* Notting Hill

Di nuovo Hugh Grant (e lo troveremo ancora, merito del suo accento!), stavolta alle prese con una commedia romantica delicata e divertente ambientata nell’elegante quartiere di Notting Hill. La storia è quella del timido libraio William e della sua storia d’amore con la superstar americana Anna Scott (interpretata da Julia Roberts).

Da vedere perché: si possono ascoltare entrambi gli accenti, British ed American. Ma c’è anche tanto love!

* L’amore non va in vacanza (The Holiday)

Due donne, due storie d’amore finite, due case: una in Inghilterra, l’altra a Los Angeles. Kate Winslet e Cameron Diaz si scambiano le abitazioni e, per un certo periodo e in un certo senso, anche le vite. Jack Black e Jude Law completano il cast e dipingono un’Inghilterra magica, innevata, calda… che ti farà venire voglia di partire!

Da vedere perché: il Surrey innevato è meraviglioso!!

* Trainspotting

Tratto dall’omonimo libro dello scrittore Irvine Welsh, questo film racconta la storia di un gruppo di amici strampalati e con grossi problemi di droga che vivono di espedienti ad Edimburgo, in Scozia. Se lo guardi in lingua originale, fai attenzione: lo scozzese non è molto semplice da seguire!

Da vedere perché: è un vero e proprio cult che si è guadagnato anche un seguito uscito quest’anno.

* Il Diario di Bridget Jones (Bridget Jones’s Diary

Non potevo non menzionare uno dei miei favourites: una commedia divertente che ha insegnato a tutte noi trentenni che l’amore, nonostante tutto, esiste… per tutte! Il film è uno specchio della vita di Bridget Jones, una goffa (e ridicola) ragazza divisa fra l’amore per il suo capo Hugh Grant e quello per Colin Firth.

Da vedere perché: è lotta aperta per conquistarsi il titolo di “Best British Accent”!

* L’erba di Grace (Saving Grace)

Tè, copridivani a fiori, cortesi signore inglesi di mezza età e poi la bellezza della Cornovaglia. Tutto sarebbe idilliaco se non fosse che la mite signora Grace, rimasta vedova e sommersa dai debiti del marito, inizia a coltivare e spacciare marijuana per tirare avanti.

Da vedere perché: si ride dall’inizio alla fine.

* 007, dalla Russia con amore (007, From Russia With Love)

Si tratta del secondo capitolo della saga di spionaggio dedicata all’agente segreto al servizio di Sua Maestà più figo che c’è. E ovviamente è interpretato da lui… l’unico, il primo, il vero volto di Bond, James Bond: il fascinoso Sean Connery.

Da vedere perché: non c’è bisogno di un perché per iniziare a guardare 007.

* Neverland – Un sogno per la vita (Finding Neverland)

Il film racconta un periodo particolare della vita dello scrittore James Matthew Barrie, autore di Peter Pan: in particolare narra l’incontro con la vedova Sylvia Llewelyn Davies e i suoi 4 figli. Un incontro che cambiò per sempre le loro vite e che inaugurò un viaggio incredibile verso Neverland, l’isola che non c’è!

Da vedere perché: è bello ricordarsi com’era quando eravamo bambini.

* Pomi d’ottone e manici di scopa (Bedknobs and Broomsticks)

Prima di Harry Potter c’era lei: la Signora in Giallo (in realtà Angela Lansbury) a cavallo di una scopa e munita di pomo di un letto volante. Film di animazione ma anche live action; Londra ma anche Dorsetshire: questi sono gli ingredienti di una storia che ha fatto sognare generazione di bambini e che ha raccontato una pagina di storia terribile in maniera lieve (siamo nel 1940, nel bel mezzo dei bombardamenti aerei sull’Inghilterra da parte dei tedeschi).

Da vedere perché: si torna bambini!

* Dracula di Bram Stoker (Bram Stoker’s Dracula)

La trasposizione cinematografica di Francis Ford Coppola del romanzo di Bram Stoker è qualcosa di indimenticabile. La storia la conosciamo tutti: nel 1897 il giovane avvocato Jonathan Harker si reca in Transilvania per incontrare il conte Dracula, inquietante personaggio che ha acquistato diverse proprietà a Londra. La storia è terribile ma delicata e fa riflettere sull’amore, sulla vita e soprattutto sulla morte.

Da vedere perché: il conte Vlad non fu solo un vampiro.

* L’amore davvero (Love Actually)

Come non amare questa commedia romantica? Un cast di attori incredibili, atmosfera natalizia, british mood… e l’amore (in tutte le sue forme) la fa da padrone!

Da vedere perché: tante storie, tanti personaggi con origini e storie diverse, tanti accenti diversi da praticare (e sì, c’è di nuovo Hugh Grant)!

* Mary Poppins

In attesa di Mary Poppins Returns (nelle sale a Natale 2018), non ci resta che lasciarci trasportare dalla nostalgia e tornare piccoli, quando cantavamo “Basta un poco di zucchero e la pillola va giù…”. La storia della bambinaia più amata di sempre è tenera e a tratti commovente ma ha anche insegnato qualcosa a generazioni di bambini che, a bocca spalancata, guardavano la cameretta che si riassettava da sola, la pianta che usciva dalla borsa magica o i pinguini ballerini.

Da vedere perché: la Londra raccontata è fumosa, sporca e piena di vita… proprio come ce la siamo sempre immaginata!

Scopri la Guida per viaggiare gratis con l’Inglese

 

Ti è piaciuto I'articolo?


ho letto l’informativa sulla privacy ed esprimo il consenso al trattamento dei miei dati personali per tutte le finalità ivi descritte. Leggi l’informativa sulla privacy

Alessia

Maniaca dell’ordine, sognatrice seriale; Alessia ama i gatti, il caffè senza zucchero e i film. La sua stagione preferita è l’autunno: foglie ingiallite, i primi freddi e la pioggia. Possibilmente tutti i giorni e, magari, abbondante. Grazie.

    Comments

    comments

    Categorie
    zapping

    Articoli correlati

    seguici sui social media