7 film ambientati a Chicago assolutamente da vedere

Se pensiamo al cinema americano, di solito ci vengono in mente due città in particolare: New York e Los Angeles. La prima è la città statunitense per eccellenza: grande metropoli,...

Se pensiamo al cinema americano, di solito ci vengono in mente due città in particolare: New York e Los Angeles. La prima è la città statunitense per eccellenza: grande metropoli, vita frenetica ma party ed eventi fashion! La seconda, invece, fa tanto vip: c’è Hollywood, il sole, le spiagge della California, lo shopping in Rodeo Drive. Due città molto diverse ma che, spessissimo, sono state adibite a spettacolari set cinematografici.

Ma se, per una volta, ti dicessi Chicago? Sono certa che non sai che anche la terza città più popolosa degli States è stata spesso il set di film davvero noti. Scommettiamo? Ecco a te la lista di 7 film ambientati a Chicago assolutamente da vedere!

Scopri la guida per scegliere la Scuola di Inglese

Gli intoccabili – The Untouchables (1987)

Chicago, nell’immaginario collettivo, è nota soprattutto per le sue vicende di gangster, mafia e traffici malavitosi. E poi c’è Al Capone, il boss italo-americano più famoso della storia che proprio a Chicago svolse gran parte delle sue attività criminali. Questa storia è raccontata nella famosissima pellicola diretta da Brian De Palma e diventata un vero e proprio cult, Gli intoccabili: in particolare vi si racconta l’arresto del potente gangster da parte dell’agente del Tesoro Eliot Ness che riuscì a far condannare Capone accusandolo di evasione fiscale. In più la colonna sonora è entrata nella storia grazie al genio di Ennio Morricone.

Da vedere perché: Kevin Costner, Sean Connery, Andy Garcia e Robert De Niro insieme, dove li ritrovi?

The Blues Brothers (1980)

Chicago non è solo gangster ma anche musica blues e ritmi jazz. La musica è infatti al centro di questo film diretto da John Landis. La storia è quella di due strampalati bluesman (Dan Aykroyd e John Belushi), Jake ed Elwood, che per salvare l’orfanotrofio nel quale sono cresciuti si proclamano “in missione per conto di Dio” e iniziano a fare rhythm and blues. Durante il loro “percorso” incontreranno alcuni mostri sacri come James Brown, Ray Charles, Aretha Franklin e Cab Calloway.

Da vedere perché: è il cult dei cult.

Alta fedeltà – High Fidelity (2000)

Un film che, pur essendo tratto da un libro inglese ambientato a Londra, è stato trasposto (con successo) proprio a Chicago. John Cusack interpreta Rob, un appassionato collezionista di dischi e proprietario di un negozio che, facendo un bilancio della propria vita, dei propri successi e fallimenti, decide di provare a riconquistare la sua vecchia fidanzata. Non era facile trasportare le atmosfere, le musiche, gli ambienti e i mood tipicamente londinesi in una città così diversa… ma l’operazione è riuscita perfettamente e il film fu un successo!

Da vedere perché: il romanzo da cui è tratta la storia è del grande Nick Hornby e c’è anche uno sconosciuto Jack Black.

Chicago (2002)

Penserai che sia una scelta scontata ma questa pellicola di genere musical diretta da Rob Marshall e ambientata nella Chicago degli anni venti, si merita di stare in questa classifica anche solo per i 6 Oscar che portò a casa. La storia è quella di Velma Kelly e Roxie Hart (Catherine Zeta-Jones e Renée Zellweger) due ballerine accusate di omicidio che si incontrano in carcere e si contendono le luci della ribalta mediatica a colpi di balletti e completini mozzafiato. Entrambe sono difese dal talentuoso (e avido di soldi e fama) avvocato Billy Flynn, alias Richard Gere.

Da vedere perché: le canzoni e le coreografie sono spettacolari!

Mamma ho perso l’aereo – Home Alone (1990)

A Chicago la numerosa famiglia McCallister si sta preparando per passare le vacanze di Natale a Parigi. Tuttavia la mattina della partenza, complici la fretta e la confusione, Kevin, il figlio più piccolo, viene dimenticato a casa. Il bambino, resosi conto di essere solo, ne approfitta per fare tutto ciò che non gli è permesso fare normalmente; ma il suo idillio viene disturbato da due ladri un po’ imbranati intenzionati a rubare proprio a casa McCallister.

Da vedere perché: è il cult per eccellenza; soprattutto nel periodo natalizio!

Save the last dance (2001)

Dopo la morte della madre, Sara, una ragazza bianca, si trasferisce dal padre a Chicago. La ragazza sogna di entrare alla prestigiosa Julliard School come ballerina ma, dopo il lutto, rinuncia al suo sogno e si iscrive nella scuola del suo nuovo quartiere frequentata soprattutto da ragazzi di colore. Lì conosce e si innamora di Derek, ballerino di hip hop con aspirazioni da medico.

Da vedere perché: negli anni 2000 questo film rilanciò ufficialmente il genere dei dance movie.

What Women Want – Quello che le donne vogliono (2000)

Nick Marshall fa il pubblicitario in una prestigiosa agenzia di Chicago: gli piacciono le donne, è divorziato e ha una figlia adolescente. Un giorno arriva in azienda l’affascinante Darcy McGuire che va a ricoprire il ruolo di direttore creativo, ruolo al quale Nick ambisce da sempre. Nick, sconvolto e infastidito dall’essere stato scavalcato da una donna, rimane vittima di un provvidenziale incidente domestico: dopo essere caduto nella vasca da bagno con un phon, infatti, acquista il potere di sentire i pensieri di tutte le donne che gli stanno attorno.

Da vedere perché: in fondo è il sogno di ogni uomo sapere cosa pensano le donne! O forse no?

Scopri la Guida per scegliere la Scuola di Inglese

 

Alessia

Maniaca dell’ordine, sognatrice seriale; Alessia ama i gatti, il caffè senza zucchero e i film. La sua stagione preferita è l’autunno: foglie ingiallite, i primi freddi e la pioggia. Possibilmente tutti i giorni e, magari, abbondante. Grazie.

    Comments

    comments

    Categorie
    zapping

    Articoli correlati

    seguici sui social media