25 Sett

7 film ambientati a Chicago assolutamente da vedere

Se pensiamo al cinema americano, di solito ci vengono in mente due città in particolare: New York e Los Angeles. La prima è la città statunitense per eccellenza: grande metropoli,...

Se pensiamo al cinema americano, di solito ci vengono in mente due città in particolare: New York e Los Angeles. La prima è la città statunitense per eccellenza: grande metropoli, vita frenetica ma party ed eventi fashion! La seconda, invece, fa tanto vip: c’è Hollywood, il sole, le spiagge della California, lo shopping in Rodeo Drive. Due città molto diverse ma che, spessissimo, sono state adibite a spettacolari set cinematografici.

Ma se, per una volta, ti dicessi Chicago? Sono certa che non sai che anche la terza città più popolosa degli States è stata spesso il set di film davvero noti. Scommettiamo? Ecco a te la lista di 7 film ambientati a Chicago assolutamente da vedere!

Scopri la guida per scegliere la Scuola di Inglese

Gli intoccabili – The Untouchables (1987)

Chicago, nell’immaginario collettivo, è nota soprattutto per le sue vicende di gangster, mafia e traffici malavitosi. E poi c’è Al Capone, il boss italo-americano più famoso della storia che proprio a Chicago svolse gran parte delle sue attività criminali. Questa storia è raccontata nella famosissima pellicola diretta da Brian De Palma e diventata un vero e proprio cult, Gli intoccabili: in particolare vi si racconta l’arresto del potente gangster da parte dell’agente del Tesoro Eliot Ness che riuscì a far condannare Capone accusandolo di evasione fiscale. In più la colonna sonora è entrata nella storia grazie al genio di Ennio Morricone.

Da vedere perché: Kevin Costner, Sean Connery, Andy Garcia e Robert De Niro insieme, dove li ritrovi?

The Blues Brothers (1980)

Chicago non è solo gangster ma anche musica blues e ritmi jazz. La musica è infatti al centro di questo film diretto da John Landis. La storia è quella di due strampalati bluesman (Dan Aykroyd e John Belushi), Jake ed Elwood, che per salvare l’orfanotrofio nel quale sono cresciuti si proclamano “in missione per conto di Dio” e iniziano a fare rhythm and blues. Durante il loro “percorso” incontreranno alcuni mostri sacri come James Brown, Ray Charles, Aretha Franklin e Cab Calloway.

Da vedere perché: è il cult dei cult.

Alta fedeltà – High Fidelity (2000)

Un film che, pur essendo tratto da un libro inglese ambientato a Londra, è stato trasposto (con successo) proprio a Chicago. John Cusack interpreta Rob, un appassionato collezionista di dischi e proprietario di un negozio che, facendo un bilancio della propria vita, dei propri successi e fallimenti, decide di provare a riconquistare la sua vecchia fidanzata. Non era facile trasportare le atmosfere, le musiche, gli ambienti e i mood tipicamente londinesi in una città così diversa… ma l’operazione è riuscita perfettamente e il film fu un successo!

Da vedere perché: il romanzo da cui è tratta la storia è del grande Nick Hornby e c’è anche uno sconosciuto Jack Black.

Chicago (2002)

Penserai che sia una scelta scontata ma questa pellicola di genere musical diretta da Rob Marshall e ambientata nella Chicago degli anni venti, si merita di stare in questa classifica anche solo per i 6 Oscar che portò a casa. La storia è quella di Velma Kelly e Roxie Hart (Catherine Zeta-Jones e Renée Zellweger) due ballerine accusate di omicidio che si incontrano in carcere e si contendono le luci della ribalta mediatica a colpi di balletti e completini mozzafiato. Entrambe sono difese dal talentuoso (e avido di soldi e fama) avvocato Billy Flynn, alias Richard Gere.

Da vedere perché: le canzoni e le coreografie sono spettacolari!

Mamma ho perso l’aereo – Home Alone (1990)

A Chicago la numerosa famiglia McCallister si sta preparando per passare le vacanze di Natale a Parigi. Tuttavia la mattina della partenza, complici la fretta e la confusione, Kevin, il figlio più piccolo, viene dimenticato a casa. Il bambino, resosi conto di essere solo, ne approfitta per fare tutto ciò che non gli è permesso fare normalmente; ma il suo idillio viene disturbato da due ladri un po’ imbranati intenzionati a rubare proprio a casa McCallister.

Da vedere perché: è il cult per eccellenza; soprattutto nel periodo natalizio!

Save the last dance (2001)

Dopo la morte della madre, Sara, una ragazza bianca, si trasferisce dal padre a Chicago. La ragazza sogna di entrare alla prestigiosa Julliard School come ballerina ma, dopo il lutto, rinuncia al suo sogno e si iscrive nella scuola del suo nuovo quartiere frequentata soprattutto da ragazzi di colore. Lì conosce e si innamora di Derek, ballerino di hip hop con aspirazioni da medico.

Da vedere perché: negli anni 2000 questo film rilanciò ufficialmente il genere dei dance movie.

What Women Want – Quello che le donne vogliono (2000)

Nick Marshall fa il pubblicitario in una prestigiosa agenzia di Chicago: gli piacciono le donne, è divorziato e ha una figlia adolescente. Un giorno arriva in azienda l’affascinante Darcy McGuire che va a ricoprire il ruolo di direttore creativo, ruolo al quale Nick ambisce da sempre. Nick, sconvolto e infastidito dall’essere stato scavalcato da una donna, rimane vittima di un provvidenziale incidente domestico: dopo essere caduto nella vasca da bagno con un phon, infatti, acquista il potere di sentire i pensieri di tutte le donne che gli stanno attorno.

Da vedere perché: in fondo è il sogno di ogni uomo sapere cosa pensano le donne! O forse no?

Scopri la Guida per scegliere la Scuola di Inglese

 

Ti è piaciuto I'articolo?


ho letto l’informativa sulla privacy ed esprimo il consenso al trattamento dei miei dati personali per tutte le finalità ivi descritte. Leggi l’informativa sulla privacy

Alessia

Maniaca dell’ordine, sognatrice seriale; Alessia ama i gatti, il caffè senza zucchero e i film. La sua stagione preferita è l’autunno: foglie ingiallite, i primi freddi e la pioggia. Possibilmente tutti i giorni e, magari, abbondante. Grazie.

    Comments

    comments

    Categorie
    zapping

    Articoli correlati

    seguici sui social media