1 giugno

Morcheeba – Rome wasn’t built in a day

Erano gli anni a cavallo fra i Novanta e i Duemila e i Morcheeba erano all’apice del proprio successo: sfornavano un brano dopo l’altro e ogni pezzo raggiungeva la vetta...

Erano gli anni a cavallo fra i Novanta e i Duemila e i Morcheeba erano all’apice del proprio successo: sfornavano un brano dopo l’altro e ogni pezzo raggiungeva la vetta delle classifiche di mezzo mondo.

Di cosa sto parlando? Del trio inglese capitanato dalla cantante Skye che ha portato in giro per il mondo un sound elettropop unico nel suo genere (almeno fino all’espulsione della cantante dalla band, nel 2005). Ovviamente, se sai di cosa sto parlando e se sei un nostalgico, saprai anche che nel 2010 la cantante è stata reintegrata e il gruppo ha preso il nome di Skye and Ross.

Rome Wasn’t Built in a Day è il brano che ascolteremo oggi: il primo singolo estratto dal terzo album della band, Fragments of Freedom. Era il 2000.

Il testo

Il detto che dà il nome alla canzone “Roma non è stata costruita in un giorno” è un vecchio proverbio che sta a significare che, per costruire grandi cose, ci vuole tempo, pazienza e impegno. Probabilmente lo stesso che dovranno impiegare la cantante e il suo amato… destinati a stare insieme, in armonia e nonostante i tempi, la gente e lo stress!

Morcheeba – Rome wasn’t built in a day

You and me, were meant to be
Walking free, in harmony
One fine day, we’ll fly away
Don’t you know that Rome wasn’t built in a day
Hey hey hey.

In this day and age it’s so easy to stress
‘Cause people act strange and you can never second guess
In order to love, child, we got to be strong
I’m caught in the cross fire
Why can’t we get along.

‘Cause you and me, were meant to be
Walking free, in harmony
One fine day, we’ll fly away
Don’t you know that Rome wasn’t built in a day
hey hey hey.

I’m having a day dream, we are getting somewhere
I’m kissing your lips and running fingers through your hair
I’m as nervous as you, ’bout making it right
Well we know we were wrong, we can’t give up the fight.
(oh no)

‘Cause you and me, were meant to be
Walking free, in harmony
One fine day, we’ll run away
Don’t you know that Rome wasn’t built in a day
Hey hey hey

You and me
Were meant to be
Walking free
In harmony
One fine day
We’ll fly away
Don’t you know that Rome wasn’t built in a day

You and me (you and me)
Were meant to be (meant to be)
Walking free (walking free)
In harmony (in harmony)
One fine day (one fine day)
We’ll run away (we’re gonna run away, run away)
Don’t you know that Rome wasn’t built in a day

[3 times]

Vocabulary

were meant: questa espressione deriva dal verbo irregolare to mean, del quale meant è il participio passato.

to second-guess: è un verbo che, a seconda del contesto, ha due diversi significati

* “giudicare col senno di poi”

* “anticipare”, “capire in anticipo”.

to be caught in the cross-fire: è una espressione che merita un approfondimento. Caught, infatti, è il participio passato di catch e qui significa “catturato”, “coinvolto”. Il cross-fire è, invece, il “fuoco incrociato”… reale o figurato.

get along: significa “andare d’accordo”.

to have a daydream: o anche semplicemente to daydream indica l’attività di “sognare ad occhi aperti”.

to give up: un phrasal verb che significa “arrendersi”, “abbandonare”, “lasciar perdere”.

Alessia

Maniaca dell’ordine, sognatrice seriale; Alessia ama i gatti, il caffè senza zucchero e i film. La sua stagione preferita è l’autunno: foglie ingiallite, i primi freddi e la pioggia. Possibilmente tutti i giorni e, magari, abbondante. Grazie.

    Comments

    comments

    Categorie
    english bits

    Articoli correlati

    seguici sui social media