7 serie tv in inglese facili da capire (e utili)

Qualcuno dirà che si tratta solo di un passatempo; altri obietteranno che, invece, è una passione. Comunque la si pensi, le serie tv possono non solo riempire i nostri pomeriggi noiosi, aiutarci a...

Qualcuno dirà che si tratta solo di un passatempo; altri obietteranno che, invece, è una passione. Comunque la si pensi, le serie tv possono non solo riempire i nostri pomeriggi noiosi, aiutarci a colmare imperdonabili lacune in campo investigativo, giudiziario, medico o amoroso (vedi i vari House of Cards, Law&Order, E.R., The Affair); le serie tv possono aiutarci  anche a migliorare il nostro livello d’inglese. Come? Semplice: per praticare l’inglese è necessario guardare la serie tv con l’audio originale in lingua inglese; in un primo momento sarà utile inserire i sottotitoli sempre in lingua inglese e poi, quando si avrà maggiore dimestichezza, si potranno guardare gli episodi con il solo audio in lingua originale.

In questo modo non solo si acquisiranno determinati termini legati ad uno specifico vocabolario (medico, legale, etc.), ma si individueranno anche determinati accenti e slang differenti. Insomma: praticare e migliorare il tuo inglese può essere davvero facile. E queste sono 7 serie tv in inglese facili da capire (e utili se vuoi migliorare il tuo livello)!

Scopri la Guida alla scelta della Scuola di Inglese

 

Arrow

Se ti piacciono i supereroi, questa è la serie tv che fa per te: la storia racconta le vicende del playboy miliardario Oliver Queen e dei suoi amici. Le lotte, gli amori e la sua doppia identità sono il fulcro di tutto.

Perché è utile: i dialoghi sono pronunciati in un American English scorrevole, comprensibile e assai chiaro. In più i dialoghi sono abbastanza lenti e non viene utilizzato nessuno slang particolare.

Desperate Housewives

La serie ambientata a Wisteria Lane è ciò che fa al caso tuo se cerchi comedy, humor nero, un po’ di thriller e di mistero. Il tutto condito con una buona dose di bon ton. La storia racconta le vicende di quattro casalinghe (Bree, Lynette, Susan e Gabrielle) alle prese con piccoli e grandi problemi quotidiani.

Perché è utile: il linguaggio utilizzato dalle protagoniste è estremamente colloquiale. Questo fa di Desperate Housewives una serie tv particolarmente indicata a chi è alle prime armi con l’inglese! 

Doctor Who

Una serie inglese di fantascienza che affonda le sue origini nel lontano 1963 e che offre davvero parecchio materiale a chi desidera praticare la lingua: stiamo parlando di oltre 800 episodi! Il protagonista della storia è il dottore, un misterioso viaggiatore… nel tempo e nello spazio!

Perché è utile: gli attori che interpretano il dottore cambiano ciclicamente e questo fa sì che ognuno porti con sé le proprie peculiarità e i propri accenti. Per esempio il linguaggio di David Tennant (il decimo Dottore) è teatrale, ma allo stesso tempo dinamico e coinvolgente. L’inglese di Peter Capaldi, invece, suona molto diverso: lui è addirittura scozzese!

Friends

Una serie culto, che ha fatto scuola e che ha fatto ridere generazioni: ci ha fatto conoscere Jennifer Aniston, bere cappuccini su strampalati divani e raccontato le divertenti vicende di un gruppo di amici newyorkesi (Rachel, Monica, Joey, Phoebe, Chandler, Ross).

Perché è utile: l’inglese di Friends è semplice ed è un linguaggio che potremmo facilmente ritrovare nella vita di tutti i giorni. In più gli schemi narrativi si ripetono spesso e questo aiuta la comprensione.

How I Met Your Mother

La serie si apre nel 2030 con Ted, un architetto che racconta ai suoi due figli gli eventi che, 25 anni prima, lo hanno portato a conoscere quella che sarebbe diventata la loro madre. Per farlo ripercorre le vicende e le storie del suo gruppo di amici composto da Robin, Lily, Marshall e Barney (e Ted, ovviamente).

Perché è utile: il linguaggio utilizzato è semplice, colloquiale e molto chiaro. In più, anche qui come in Friends, le puntate e le situazioni ricalcano spesso i medesimi schemi… il che aiuta molto la comprensione! Ma attenzione al linguaggio di Barney: spesso usa termini ed espressioni molto particolari.

Lost

In seguito ad un incidente aereo, un gruppo di sopravvissuti si ritrova su una sperduta isola in mezzo all’oceano Pacifico. I sopravvissuti sono 48 e si accampano sulla spiaggia in attesa dei soccorsi che, tuttavia, sembrano non arrivare; intanto sull’isola cominciano ad accadere cose strane e apparentemente inspiegabili…

Perché è utile: i 48 sopravvissuti sono persone molto diverse le une dalle altre che hanno storie e background molto diversi. In particolare hanno accenti diversi: in Lost è evidente la differenza fra l’inglese parlato da australiani, inglesi, americani, scozzesi, etc.

Skins

Si tratta di una serie tv britannica pensata e indirizzata in particolare ad un pubblico di adolescenti. La storia racconta le vicende di un gruppo di teenager originari di Bristol durante gli ultimi due anni di scuola superiore. Le tematiche affrontate sono tante, variegate e difficili: si parla di aborto, gravidanze giovanili, droghe, disturbi alimentari, sesso, morte, malattia.

Perché è utile: il registro linguistico utilizzato è molto vario ma anche estremamente colloquiale e giovanile. Ecco perché Skins è la serie tv ideale se non parli bene l’inglese e vuoi cominciare a praticarlo in maniera semplice e spontanea.

Scopri la Guida alla scelta della Scuola di Inglese

 

 

Alessia

Maniaca dell’ordine, sognatrice seriale; Alessia ama i gatti, il caffè senza zucchero e i film. La sua stagione preferita è l’autunno: foglie ingiallite, i primi freddi e la pioggia. Possibilmente tutti i giorni e, magari, abbondante. Grazie.

Comments

comments

Categorie
zapping

Articoli correlati

seguici sui social media